TROVA SUBITO un'affitto di casa o stanza nella tua città >

COSA CERCHI (es: stanza roma)

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELLE CASE IN AFFITTO

La certificazione energetica, oltre che per le case invendita, è stata resa obbligatoria anche per i nuovi contratti di affitto o ai rinnovamenti di quelli già stipulati precedentemente.

L'attestato in caso di vendita dell'immobile è divenuto obbligatorio dal primo luglio del 2009 per l'affitto è stato reso l'obbligo dal 2012. Chi vende o affitta una casa deve far calcolare da un tecnico qualificato, nell'atto di vendita, un certificato che attesta le prestazioni energetiche dell'edificio, indicato con una lettera da A a G.

La certificazione energetica per l'affitto è un documento attestante il calcolo e la conseguente valutazione delle prestazioni energetiche di un edificio con lo scopo di individuare il rendimento in termini energetici dell’immobile e quindi le possibilità d'intervento di manutenzione e riqualificazione atti a ridurre i consumi ed evitare gli sprechi.

L’obbiettivo della certificazione energetica per i nuovi affitti non è soltanto quello di consapevolizzare l’utente sul minor uso di risorse, ma soprattutto di essere utilizzato come ulteriore parametro per la trasparenza del mercato immobiliare, anche dell'affitto, così che il locatario possa sapere precedentemente il reale valore di consumo dell’abitazione dove intende risiedere.

La casa deve essere marcata, come gli elettrodomestici, con l'etichetta della classe di consumo energetico. In classe A, significa che è molto ben isolata con poche dissipazioni termiche, ha l'impianto di riscaldamento molto efficiente e di conseguenza garantisce bassi consumi e bollette poco salate e diviene conveniente abitarvici. Se ottiene una classe bassa come la E, o addirittura G, è un edificio sprecone ed è meglio intervenire con lavori di riqualificazione adatti.

L'attestato deve essere eseguito da un professionista qualificato iscritto all’albo dei certificatori energetici. Possono eseguire la certificazione coloro i quali sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • frequentazione di uno specifico corso presso l’organismo di competenza e superamento del relativo esame di abilitazione;
  • specifico titolo di studio (perito industriale o agrario, laurea in architettura o in ingegneria, diploma in geometra, laurea specialistica in chimica, in scienze e tecnologie forestali e ambientali o agrarie);
  • abilitazione all’esercizio della professione;
  • iscrizione al Collegio o all’Ordine professionale di pertinenza.

E' obbligo del locatore allegare al contratto di affitto o locazione il documento attestante la classe. Questo attestato ha una validità di 10 anni a meno che nel frattempo non siano state apportate modifiche relative alle prestazioni termiche dell’immobile oggetto della certificazione.

Come effettuare una certificazione enrgetica

Per effettuare una certificazione sull'immobile bisogna che il tecnico abilitato effettui un rilievo delle caratteristiche in uno o più sopralluoghi. A tal proposito è necessario fornire al certificatore alcuni documenti: il libretto della caldaia, il verbale della prova dei fumi e la scheda catastale dell’immobile.
Nel caso in cui l’immobile oggetto di affitto sia servito da una centrale termica centralizzata sarà necessario richiedere all’impresa che gestisce e controlla l’impianto termico ove ha sede l’immobile oggetto del futuro affitto, un documento denominato “allegato F” (Rapporto di controllo tecnico per impianto termico di potenza maggiore o uguale a 35 kW) che deve essere compilato dall’operatore incaricato e consegnato in copia al responsabile dell’impianto. Di norma per ottenere questo documento basta una telefonata all’amministratore di condominio in cui ha sede l’appartamento oggetto del futuro affitto.

Dopo aver studiato i dati rilevati ed aver calcolato vari indici, il tecnico dovrà emettere il documento di certificazione energetica che dovrà essere protocollato dal Comune nel quale è ubicato l’immobile in oggetto.
I tempi per la redazione della certificazione energetica per l'affitto variano solitamente in base alle dimensioni dell’immobile.

Fai crescere gli annunci! Suggerisci ai tuoi amici!

I TEMI e risorse di
affitto-appartamenti

150 Italia - auguri!

Sfondi Desktop